Renzo E

Members
  • Numero contenuti

    161
  • Iscritto

  • Ultima visita


Reputazione Forum

810 Excellent

2 Seguaci



Su Renzo E

  • Rank
    Advanced Member

Attività di Renzo E

  1. Renzo E ha aggiunto un messaggio nella discussione CANARINO ROSSO ALA BIANCA   

    Sempre intenso per intenso, e andiamo ad accorciare il piumaggio.
    • 0
  2. Renzo E ha aggiunto un messaggio nella discussione CANARINO ROSSO ALA BIANCA   

    Si tratta di un canarino da riproduzione e non espositivo perché viene a mancare la categoria: presenta, infatti, una leggera brinatura nel dorso e nel petto. Il brinato invece deve avere massima distribuzione di brinatura in tutto il corpo. Volendo sintetizzare la questione della correzione del lipocromo, intenso per intenso, e miglioriamo l’intenso. Mettendo un semi-intenso possiamo avere un buon brinato.
    • 1
  3. Renzo E ha aggiunto un messaggio nella discussione CANARINO ROSSO ALA BIANCA   

    Di solito si mette un canarino di taglia maggiore con uno più piccolo, ma entrambi intensi; così facendo il lipocromo migliora, anche se il piumaggio si accorcia e l’intensità della categoria diminuisce.
    • 1
  4. Renzo E ha aggiunto un messaggio nella discussione CANARINO ROSSO ALA BIANCA   

    Ritornando al CANARINO ROSSO ALA BIANCA è un canarino bellissimo, per allevare questo canarino, e per mantenerlo, occorre fare attenzione a delle cose basilari. Partendo dalla genetica: i genitori devono avere l’ala bianca, non solo, devono essere soggetti con un ala particolarmente bianca. In secondo luogo, è fondamentale l’alimentazione: bisogna usare dei pastoncini bianchi, non all’uovo, senza carotenoidi. I semi non devono essere misti, per non determinare la doratura nelle ali. Quindi occorre disporre di un ceppo adatto, già ad ala bianca, e poi curare l’alimentazione. Per assicurarsi un buon accoppiamento si devono mettere insieme un canarino intenso con uno brinato. Per migliorare il piumaggio occorre un ottima femmina con piumaggio corto o lungo a seconda del maschio e un buon lipocromo. Per esempio una femmina buona di forma con piumaggio lungo deve essere accoppiata con un intenso con buon lipocromo e con piumaggio corto. Così facendo facciamo correzione, ma anche di standard.
    • 1
  5. Renzo E ha aggiunto un messaggio nella discussione CANARINO ROSSO ALA BIANCA   

    Non è assolutamente così. Non si alleva in maniera errata. Informandosi a destre e a sinistra facendo il trattamento di medicinali a casaccio, sostenendo che con quella cura si è risolto il problema, cioè evitare la mortalità.  In verità con questi consigli ERRATI, le perdite possono essere numerose. Questo non è allevare. 
    • 0
  6. Renzo E ha aggiunto un messaggio nella discussione CANARINO ROSSO ALA BIANCA   

     
     
    Non condivido per niente…… (Certo allevando in questa maniera COMPLETAMENTE ERRATA)
     
    • 0
  7. Renzo E ha aggiunto un messaggio nella discussione CANARINO ROSSO ALA BIANCA   

    Non capisco il tuo consiglio di Baycox, (prevenzione coccidiosi) io lo sconsiglio tale medicinale va dato solo in caso di necessita, dopo controllo veterinario
    Come già parlato in questa discussione: http://forum.feo-italia.it/index.php?/topic/1459-coccidiosi/
    • 0
  8. Renzo E ha aggiunto un messaggio nella discussione l’anice   

    Non so se gli altri allevatori se lo sono mai chiesto!  Ma devo dire che i semi di questa pianta possono essere somministrati 2 volte a settimana, ma a parte possono essere messi anche nei pastoncini. Hanno proprietà antispasmodico, espettorante, stimolante, carminativo ossia espulsione gas intestinali. Dai mazzi raccolti i frutti si fanno maturare e dopo circa 3 settimane i mazzi vengono battuti per far cadere i frutti. Poi disseccare i semi a 35°C non oltre, su una piastra a forno con temperatura regolabile. I semi secchi devono essere protetti dalla luce, vanno posti in contenitori a chiusura ermetica opachi, che non entri l’umidità dell’aria altrimenti ammuffiscono. I semi così protetti si mantengono anche un anno intero. Sono ottimi per i nostri uccelli ma anche per aromatizzare i nostri cibi. Si somministrano ai nostri uccelli, di tanto in tanto 2 volte alla settimana, o sparso sui pastoncini o nella miscela di semi 0,30% della miscela totale. Se si vuole si può mettere anche nel beverino, in mezzo beverino 6 gocce di un buon liquore d’aceto, 2 volte a settimana, molto benefico per gli uccelli. Scegliere una marca migliore, spesso di origini francese, perché in commercio esistono dei liquori che sono delle porcherie. I frutti (chiamati semi) sono in commercio sia per uso umano che per uso animale. Dai frutti si ottiene, per distillazione a sapore, una essenza di sapore ed odore tipici e reperibile in farmacia ed erboristeria. Una goccia di essenza nel beverino 2 volte a settimana. Non dare mai dosaggi superiori.
    • 11
  9. Renzo E ha aggiunto un messaggio nella discussione Il frosone comune   

    Il genere Coccothraustes: Frosone, Frosone teste nera, Frosone mascherato, Frosone giallo e nero, Frosone dal collare, Frosone ali maculate, Frosone ali bianche, Frosone vespertino, Frosone cappuccio nero.
    • 2
  10. Renzo E ha aggiunto un messaggio nella discussione Il frosone comune   

    La loro alimentazione è granivora a base di scagliola, girasole e canapuccia, in estete e bene integrare con ciliegie, amarene e altra frutta di questo genere, ma anche con canapuccia cotta e camole della farina.
    • 2
  11. Renzo E ha aggiunto un messaggio nella discussione Il frosone comune   

    La riproduzione avviene in estate in natura quando la frutta è matura, la coppa di forma piuttosto grossolana viene realizzata in un albero o un cespuglio con ramoscelli all’esterno, ed erbe sottili all’interno. In considerazione della taglia robusta che richiede spazio e alimentazione particolare del periodo riproduttivo, i Frosoni sono tra i Fringillidi meno allevati in cattività. La riproduzione in cattività in voliera non è impossibile.
    • 2
  12. Renzo E ha aggiunto un messaggio nella discussione Il frosone comune   

    Ciao cominciamo nel dire che il Frosone è uno dei pochi a non avere alcuna traccia di lipocromo nel piumaggio. Nel comportamento riproduttivo del Frosoni si evidenziano alcune similitudini con il genere   Fringilla, quali il colore delle uova che è identico. Tra le specie asiatiche e quelle americane esistono delle analogie quali il nero della testa e il disegno caratteristico delle ali
    • 2
  13. Renzo E ha aggiunto un messaggio nella discussione la frittatina   

    Si di vacca scremato, ma si può usare  anche il latte di soja.
    • 12
  14. Renzo E ha aggiunto un messaggio nella discussione la frittatina   

    Si può dare ai genitori con piccoli, e una frittata composta con 4 uova, e un bicchiere di latte, tagliata a pezzettini. Va fatta ogni mattina, e lasciata a disposizione non più di 3 ore. Bisogna evitare che venga colpita dal sole. La rimanenza si può mettere in frigorifero, mettendola a disposizione dei soggetti nel pomeriggio, da lasciare sempre  non oltre 3 ore.
    • 12
  15. Renzo E ha aggiunto un messaggio nella discussione cardellino x ciuffolotta   

    Nel caso di questa Ibridazione va bene la 90 cm. Ti consiglio di separare il maschio, quando la femmina è vicina alla deposizione, il maschio lo rimetti dopo qualche giorno, così si accoppiano subito.
    • 11
  • advertisement_alt