Antonio Papania

CDF Feo Onlus
  • Numero contenuti

    60
  • Iscritto

  • Ultima visita


Reputazione Forum

363 Excellent

Su Antonio Papania

  • Rank
    Advanced Member

Visite recenti


79 visite nel profilo

Attività di Antonio Papania

  1. Antonio Papania ha aggiunto un messaggio nella discussione F1 x Canarina rosso mosaico: cosa posso ottenere ?   

    Ciao, nella fattispecie i mosaici vanno bene quando ci sono da mettere in risalto determinate zone di elezione quali la mascherina ( cardellino, verzellino, carpodaco messicano, ecc…) l’intenso va usato in tutti gli altri casi (lucherino T.N., Organetto, verdone, negrito, cardinalino, ecc….)
    L'accoppiamento Canarina x Cardinalino da ibridi generalmente con le femmine sterili, mentre una buona pecentuale di maschi è fertile...
    Quindi, è preferibile accoppiare soggetti a fattore rosso con altri che possiedono lo stesso fattore, per esempio il Cardinalino del Venezuela potrà essere accoppiato a tutti i fringillidi a fattore rosso.
    Ma i migliori risultati li danno con quelli che hanno il disegno bel definito come il suo.
    • 11
  2. Antonio Papania ha aggiunto un messaggio nella discussione Miscela   

    Ciao Totò, intanto bisogna dire che i cardellini sono dei carduelidi e i canarini sono dei serinus, quindi volatili differenti, i serinus sono granivori e mangiano graminacee, i carduelidi male accettano semi di graminacee, ma preferiscono le composite.
    Per i canarini la miscela deve essere il 70% da scagliola e la rimanenza semi grassi.
    Mentre per il cardellino la scagliola 30% per il resto ci vogliono semi cotelidonici.
    Ma dovendoli tenere insieme per fare incardellati consiglio per la stagione cove alimentare anche la canarina con i semi per cardellini.
    • 11
  3. Antonio Papania ha aggiunto un messaggio nella discussione Hipoxantha   

    Ricordiamo che il Forum non è una alternativa alla visita veterinaria ma un chiarire alcune DIAGNOSI già fatte, migliorare la qualità sanitaria dell'allevamento e spiegare l'uso di alcuni farmaci. 
    Pertanto è bene portarlo da un Veterinario aviario.
    • 5
  4. Antonio Papania ha aggiunto un messaggio nella discussione mutazioni   

    Ciao le mutazioni sono: Torba, diluito, pheo, opale, albino, topazio e scuro.
    Le altre sono sovrapposizioni.
    Salutoni 
    • 6
  5. Antonio Papania ha aggiunto un messaggio nella discussione semi di chia   

    E' un argomento già trattato, lo trovi in questo link:

     
    Inoltre da secoli seme utilizzato nell’alimentazione umana nei luoghi di coltivazione.
    Ricco di proteine e omega 3 omega 6.
    Essenziale fonte di antiossidanti, quando combinato con gli acidi gastrici provoca una favorevole reazione intestinale, generando una barriera fisica tra carboni idrati ed enzimi digestivi.
    Salutoni 
     
    • 6
  6. Antonio Papania ha aggiunto un messaggio nella discussione Erbe essiccate....   


     
    Si possono mettere sottovuoto e conservarli massimo per un anno.
    Consiglio di metterli nella mangiatoia a parte, se lo vuoi mettere nel pastoncino li aggiungi solo nella razione giornaliera. 
     
     
     
    • 6
  7. Antonio Papania ha aggiunto un messaggio nella discussione trasmissione del colore   

    Ciao, alcuni colori sono trasmessi alla prole attraverso il cromosoma sessuale, nel caso del cardellino sono; oltre l’ancestrale, l’agata, la bruna, l’agata mascherato, la lutino e l’isabella.
    Tutte questa mutazione sono chiamate RECESSIVE LEGATE AL SESSO.
    Solo i maschi sono portatori di mutazioni. Un maschio portatore ci darà le figlie femmine sia sul colore che sul colore che porta.
    Mentre il colore dei figli maschi è condizionato dal colore della madre.
    Bisogna dire che ci sono delle mutazioni come PASTELLO E AVORIO che cono anche SESSO LEGATE quindi si sovrappongono alle altre mutazioni.
    In altri cromosomi che si chiamano RECESSIVEAUTOSOMICHE dove entrambi i genitori possono essere portatori. Opale, onice, phaeo, eumo, topazio, bianco recessivo, albino.
    Anche queste mutazioni sovrappongono a quelle sesso legate.
    È chiaro che non essendo a trasmissione SESSO LEGATA, per manifestarsi nella prole devono essere entrambi i genitori a trasmettere il carattere relativo.
    Queste sono le combinazioni: A normale x mutato= tutti i figli sia masche che femmine sono normali portatori della mutazione. B portatore x mutato = 50% mutati e 50% normali portatori della mutazione. C portatore x portatore 25% normali, 50% portatori, 25% mutati. D portatore x normale = 50% portatori, 50% normali.
    È chiaro che se nei casi C e Dun portatore e un normale non sono riconoscibili se non dopo averli TESTATI accoppiandoli con un mutato.
    Aggiungo che ci sono mutazioni che sono AUTOSOMICHE DOMINANTI qui è sufficiente che solo uno dei genitori la possieda per trasmetterla alla prole.
    Nel cardellino troviamo la mutazione GIALLA con la PERLATA, nel canarino il BIACO SOFFUSO.
    Buon allevamento e buon Anno
    Salutoni
    • 7
  8. Antonio Papania ha aggiunto un messaggio nella discussione prede vive   

    Quello che molti con sanno, e che buona parte dei fringillidi (e non solo) nel periodo riproduttivo si nutre di insetti e loro larve, consiglio di usare le camole del miele che rispetto a quelle della farina sono meno pesanti per il fegato dei piccoli uccelli.
    • 11
  9. Antonio Papania ha aggiunto un messaggio nella discussione Chiedo informazioni.   

    No bisogna toglierla, tramite un Veterinario Aviario.
    Salutoni 
    • 6
  10. Antonio Papania ha aggiunto un messaggio nella discussione Chiedo informazioni.   

    E un Lumps o sia (una cisti) sono delle piume che crescono sotto pelle niente di grave.
    • 6
  11. Antonio Papania ha aggiunto un messaggio nella discussione soggetti nelle gabbie   

    Il sovraffollamento delle gabbie è uno dei più gravi problemi che assillano il principiante.
    I pulli nascono e improvvisamente ci si accorge, quando sono svezzati, che lo spazio disponibile non è sufficiente.
    E si va a soprafilare le gabbie e voliere andando incontro a molti inconvenienti.
    Come scontri fra volatili, per la conquista di un posto sui trespoli.
    Battibecchi notturni. Non ci sono dubbi che il sovraffollamento genera stress, avendo anche mortalità negli uccelli.
    Gli uccelli sono irritabili, hanno colori brutti e penosi.
    Sui trespoli i volatili non hanno lo spazio di aprire le ali, sia di giorno che di notte.
    Il sovraffollamento si deve assolutamente evitare.
    L’allevatore deve rispettare i suoi volatili programmando con cura ogni incremento dei suoi ceppi.
    Salutoniiii
    • 7
  12. Antonio Papania ha aggiunto un messaggio nella discussione Balie   

    Ciao il ricorso alle balie può avvenire sia per necessità che per metodo.
    Le balie servono ad esempio quando la femmina smette di covare perché ammalata, che non alimenti i pulli, ecc…. in questi casi le uova o i piccoli ecc… andranno messi con un'altra allevatrice chiamata BALIA.
    Quando si usa questo metodo e bene mettere alle balie le uova che si dovrebbero schiudersi lo stesso gg o con pulli della stessa età.
    Le balie usate sono; Canarini di colore, canarini di F e P, razza spagnola, canarini border, carpodaco messicani, ecc….
    Per balie vanno scelte le femmine più tranquille, e che non abbiano mai manifestato problemi di salute. Per quanto riguarda le balie di canarini e bene abituarli non solo con il pastoncino ma mettere nel pastoncino anche insetti, larve, ecc….
    Anchè perché non finirò mai di dire che i canarini in periodi di riproduzione sono anche insettivori.
    Se le balie sono brave dopo una settimana di incubazione delle sue uova le possono essere messi dei pulli appena nati, avendo cura di unire anche qualche guscio per farle credere che sono nati sotto di loro.
    Per provare la balie giovani, conviene anticipale la loro covata di alcuni gg si quella dei pulli che andrà ad allevare ritardando di alcuni gg nel ridare le uova alla coppia da balia, in questo modo potranno essere verificate le qualità di nutrice con i suoi pulli che poi potranno essere sostituiti da quelli della specie più “pregiata”.
    A questo punto i pulli potranno essere scambiati per vedere se l’altra coppia ha effettivamente bisogno di una balia.
    Chi utilizza le balie solo per emergenza e non in maniera fissa, potrà affidarsi a femmine della stessa specie domatrici che stanno già allevando, o alle balie propriamente dette che avrà avuto l’accortezza di mettere in uova insieme alle altre specie, allo scopo è bene avere disponibili a rotazione 3 o 4 coppie di probabili balie.
    Molto spesso si parla di balie per necessità e di balie per metodo, vorrei parlare del secondo per ricordare che non sempre si utilizzano balie per ottenere più pulli, infatti chi vede i suoi volatili una volta al gg, può avere qualche problema nel farli allevare dai genitori nella eventualità che essi siano stimolati a farlo soltanto se hanno la spazio necessario e alimenti freschi a disposizione.
    Questo per esempio è uno dei casi dove si deve ricorrere alle balie, a meno che non disponga di voliera e allora il discorso cambia.
    Ricordo che la balia deve accettare qualsiasi tipo di pastoncino anche secco, ecc…
    Tutto si semplifica notevolmente.
    Salutoni 
    • 12
  13. Antonio Papania ha aggiunto un messaggio nella discussione carbone   

    Ciao, certo che si può dare, si può usare per tutti i volatili.
    Grazie alla sua proprietà astringenti, nei casi di disturbi gastrointestinali ed intossicazioni. Assorbe tutti gli elementi tossici che sono presenti nelle funzioni intestinali.
    Si può, miscelare 5 gr di Carbone Vegetale 100% in 100 gr di pastoncino, ma si può dare pure puro.
    Tranne quando si danno vitamine o antibiotici, come ha detto Fanello e Ondulato
    Buon allevamento……
    • 9
  14. Antonio Papania ha aggiunto un messaggio nella discussione pastoncino   

    Il pastoncino ormai e di uso comune tanto che ne esistono grassi, secchi, con uovo, miele, anice, ecc…
    Un consiglio che posso dare e il seguente: un buon pastoncino deve avere i lipidi tra il 4-6%; se è al 3% è ottimo ed è secco; i protidi tra il 22-28%; i minerali 4% ; fibra grezza 1-2% e umidità (acqua):4-6%.
    E’ buona norma non usare pastoni con semi perché essi sono inquinati da miceti, micotossine ed enterobatteri che provocano spesso la morte dei nidiacei e dei novelli; inoltre non bisogna aggiungere uova sode, acqua, verdure tritate, semi germinati ed altro in quanto l’umidità favorisce la formazione di muffe e di micotossine che possono provocare l’insorgenza di Candidosi, aspergillosi ed altre malattie.
    Salutoni e buona Domenica..... 
    • 13
  15. Antonio Papania ha aggiunto un messaggio nella discussione una coppia di carpodaco messicani   

    Portatori per portatori in linea teorica, perché praticamente le percentuali si fanno su grandi numeri il 25% di puri che non portano nulla, il 50% di ancestrali portatori di mutazione, e il restante 25% di mutati……
    Salutoni e buona Immacolata. 
    • 6
  • advertisement_alt