Antonio Papania

CDF Feo Onlus
  • Numero contenuti

    192
  • Iscritto

  • Ultima visita


Reputazione Forum

1334 Excellent

2 Seguaci



Su Antonio Papania

  • Rank
    Advanced Member

Visite recenti


485 visite nel profilo

Attività di Antonio Papania

  1. Antonio Papania ha aggiunto un messaggio nella discussione feci liquide   

    Salve Max.
    Le feci liquide possono essere un fatto individuale che contribuisce motivo di preoccupazione oppure si tratta di qualche malessere che potrebbe indicare una malattia.
    Meglio controllare la pancia, se è arrossata bisogna intervenire con qualche sulfamidico.
    Poi consiglio la visita di veterinario aviario.
    • 13
  2. Antonio Papania ha aggiunto un messaggio nella discussione respirazione fischiante   

    Si può trattare di acari che vivono nelle trachea, o malattia respiratoria, i sintomi sono simili.
    Per la malattia respiratoria bisogna fare una terapia antibiotica, quindi è bene portarlo da un veterinario aviario.
    Ricordo che nel caso di acari può essere contagiosa quindi consiglio di tenere il soggetto interessato separato dagli altri, fino a quando guarisce.
    • 16
  3. Antonio Papania ha aggiunto un topic in Off topic   

    Auguri di buon compleanno a Mario Di Giacinto
    Tantissimi AUGURI al consigliere Mario Di Giacinto di buon compleanno da parte di tutto il CDF FEO onlus
    • 5 risposte
    • 244 visite
  4. Antonio Papania ha aggiunto un messaggio nella discussione sulfamidici   

    Allora un soggetto robusto non ha bisogno di interventi di questo tipo, mentre il soggetto meno robusto si ammalerà è quindi dovrà essere curato e seguito fino a quando non sarà robusto da farcela da solo, senza farmaci.
    In ogni caso come più volte detto sconsiglio di dare medicinali a casaccio.
    • 17
  5. Antonio Papania ha aggiunto un messaggio nella discussione buon ceppo   

    La muta, inizia dopo 8 settimane dalla nascita e si sviluppa bene e velocemente. Va detto che nel periodo muta, devono essere lasciati tranquilli e disturbati il meno possibile. Come già citato in altre parti di questo forum la dieta dovrà essere particolarmente nutriente e ricca di proteine e lipidi per lo stress legato al cambiamento della livrea e per garantire un piumaggio lucido e carico di colore. Il bagno va fornito giornalmente, chiaramente vanno evitate le correnti d’aria. Per la particolarità del piumaggio è necessario evitare che in fase di svezzamento e muta vengano strappate le penne per cui è consigliabile porre la dovuta attenzione già prima dell’uscita del nido ed alloggiare i novelli in voliere spaziose e poco affollate. Fornire costantemente delle spighe di panico di ottima qualità per evitare la pica può essere utile, tenendo comunque in debito conto che i migliori soggetti, già dalle prime fasi di crescita dovrebbero presto essere trasferiti e posti in gabbia singola come già citato. Avere a disposizione gli spazi sufficienti per garantire un ottimale muta non è sempre possibile, ma importante. Una ottima ossidazione fa parte del patrimonio genetico del ceppo di provenienza. Si può comunque favorire l’ossidazione di becco, zampe ed unghie con una adeguata esposizione al sole dei soggetti durante il periodo della muta e con una appropriata alimentazione ricca di sostanze che apportino lucentezza e brillantezza al piumaggio, come tantissime volte citato in questo forum.
    • 3
  6. Antonio Papania ha aggiunto un messaggio nella discussione buon ceppo   

    Il giovane Canarino Lizard può essere facilmente riconoscibile all’età di 8 settimane. Il maschio è un gran cantore; non ha un canto forte o squillante, ma più che sufficiente per essere distinto in modo inequivocabile. Il dimorfismo sessuale è poi caratterizzato da una maggior espressione delle rowings nelle femmine. Il colore di fondo, invece, non è sempre ben valutabile nei novelli prima della muta. Tuttavia i maschi già tendono a possedere un colore di fondo più carico.
    • 3
  7. Antonio Papania ha aggiunto un messaggio nella discussione buon ceppo   

    Il Canarino Lizard, novello è un canarino precoce, facile allo svezzamento.
    Consiglio però di non cambiare bruscamente la sua dieta da nido e disporre diverse mangiatoie in vari punti della gabbia, per evitare liti qualora vi siano più soggetti. È bene separare i novelli, possibilmente due per gabbia.
    Consiglio di prendere i novelli in mano il meno possibile per non sciupare il piumaggio.
    • 3
  8. Antonio Papania ha aggiunto un messaggio nella discussione buon ceppo   

    Il Lizard possiede lo stesso pigmento base dei verdi, vale a dire è un Canarino a fondo giallo frammisto a un pigmento scuro melanico.
    Tutti i Lizard devono essere scuri self dark senza alcune chiazze o schiarite tranne che nella calotta essa deve coprire la testa nettamente, ma può mostrare qualche interruzione o mancare del tutto in questo caso la scagliatura deve essere ben evidente e nitida.
    Due sono i colori base: dorato (gold) e argento (silver) che corrispondono al giallo (yellow) e al camoscio (buff) o meglio all’intenso (non frosted) e al brinato (frosted).
    E’ necessario che si impari a distinguere i due tipi sia per gli accoppiamenti che per le esposizioni. In ogni modo la distinzione non è difficile.
    • 3
  9. Antonio Papania ha aggiunto un messaggio nella discussione buon ceppo   

    In questi anni, sono apparse nuove varietà di colore il Lizard blu con introduzione del fattore bianco dominante; il Lizard rosso, ottenuto con il colorante rosso che va a sostituire il normale colorante giallo.
    È bene precisare che il colore di fondo del Lizard è verde con tonalità verso il giallo, quindi a lipocromo giallo, in modo più dettagliato cerchiamo di specificarlo e di quantificarlo. Il lipocromo giallo, in un canarino a fondo scuro, melaninico, prende una colorazione verde dovuta alla fusione con il disegno, eumelanina nera, bruna e feomelanina.
    Nel Lizard non è sufficiente che il colore di fondo sia verde, ma deve essere carico di lipocromo, giallo dorato, lucido e uniforme.
    La voce colore di fondo ha un significato ben preciso e importante, significa che il disegno del Lizard, sua principale caratteristica, ha sul fondo un colore, verde, che serve a dare risalto al disegno stesso, dando la sensazione che lo stesso disegno si stacchi dal fondo in modo molto nitido. Il colore di fondo nei dorati sarà di tonalità più calda e più acceso, il tutto dovuto alla struttura intensa del piumaggio, che vede la sostanza lipocromica arrivare fino all'apice della penna. Negli argentati il colore di fondo è più verdastro giallognolo, con tonalità diversa, fattore dovuto alla struttura della penna, che nei brinati inibisce al lipocromo di colorare la penna fino all'apice della stessa, in quanto le barbule, staccate tra loro, sono secche, e di colore grigio.
    Per chiarire ulteriormente, in modo semplice, il colore di fondo nei dorati, basta pensare a una mescolanza di giallo, nero e bruno, che oltre a dare un colore caldo e lucido lo fa sembrare un verde dorato.
    I Lizard argentati, oltre al giallo, nero e bruno, hanno una patina grigia all'apice delle penne copritrici, che rendono il colore più verdastro.
    La differenza della tonalità del colore di fondo nel Lizard non si vede soltanto tra dorati e argentati, ma anche tra maschi e femmine, sempre per l'accentuato dimorfismo sessuale.
    • 3
  10. Antonio Papania ha aggiunto un messaggio nella discussione buon ceppo   

    La calotta è la caratteristica che maggiormente colpisce e nel disegno ideale dello standard, il Lizard è raffigurato con la calotta netta.
    La calotta è formata da piccole penne lipocromiche di un bel colore giallo carico. Più accentuato nei dorati.
    E' la calotta, quando è presente, che dà il segnale visivo più efficace per valutare la qualità lipocromica del colore di fondo.
    Ma non ci deve assolutamente sfuggire anche la scagliatura che si ha sulla testa quando la calotta è mancante o parzialmente mancante.
    Geneticamente il comportamento della calotta è un rebus, non sappiamo mai che tipo di calotte nasceranno, anche accoppiando senza calotta per senza calotta.
    È invece un errore accoppiare calotta pura per calotta pura, a lungo andare nasceranno soggetti con calotte troppo lunghe e debordanti.
    La caratteristica del piumaggio è data appunto dalle tipiche “scaglie” presenti su quasi tutto il corpo e dalle “scaglie pettorali” dette, in gergo ornitofilo, “Rowings”.
    Un altro carattere tipico è la famosa “Calotta”, disegno presente sulla testa, dove risultano essere assenti le scaglie e vi è al loro posto una parte lipocromica.
    La calotta può essere completa, oppure può coprire anche parzialmente la zona della testa o essere addirittura totalmente assente.
    La calotta è uno dei tanti “misteri” che accompagnano questa razza.
     
    • 3
  11. Antonio Papania ha aggiunto un messaggio nella discussione buon ceppo   

    Uno dei “difetti” per un Canarino Lizard è una calotta che scende sotto l’occhio.
    Ma anche le penne chiare di ali e coda sono un difetto, difficile da eliminare, il consiglio che posso dare e che questi soggetti non devono mai essere usati come riproduttori. Invece meno problematico è il Lizard, la cui calotta scende oltre la nuca, questo difetto, con appropriati accoppiamenti con un senza calotta o quasi, può non comparire nei novelli e nelle future generazioni.
    • 3
  12. Antonio Papania ha aggiunto un messaggio nella discussione buon ceppo   

    L’accoppiamento corretto è dorato x argento intenso x brinato, si otterranno, teoricamente, il 50% di intensi ed il 50% di brinati.
    Può capitare che qualche novizio può avere particolare fascino per i dorati o per gli argento.
    Questo è sbagliato, perché il doppio fattore intenso o brinato causa dei difetti, che sono molto difficili da eliminare.
    C’è da dire che il fattore doppio brinato impoverisce la qualità del piumaggio e il colore di fondo, mentre il doppio intenso causa impoverimento di piumaggio ed eccessivo rimpicciolimento della taglia. Quindi mi sento di consigliare che l’accoppiamento corretto è dorato x argento sia esso maschio o femmina.
    Calotta netta x calotta netta: predominanza di calotte nette e alcuna super calotta;
    Calotta spezzata x calotta spezzata: calotte spezzate, qualche calotta netta e senza calotta;
    Senza calotta x senza calotta: senza calotta o quasi senza;
    Calotta netta x calotta spezzata: calotte nette, quasi nette e spezzate;
    Calotta spezzata x senza calotta: calotte spezzate e senza calotta o quasi senza;
    Calotta netta x senza calotta: calotte quasi nette, spezzate e senza calotta.
    Voglio ricordare che quanto citato sopra è solo un dato statistico, non una regola, poiché la genetica della calotta è ancora un grande mistero.
     
    • 3
  13. Antonio Papania ha aggiunto un messaggio nella discussione buon ceppo   

    Il Lizard è un Canarino molto difficile da selezionare. Per avere buoni risultati dal nostro allevamento di Canarini Lizard.
    Un buon soggetto deve avere un ottimo colore di fondo, carico e brillante e sarebbe bene che fosse privo di chiazze lipocromiche, le zampe devono essere più nere possibili.
    La cosa importante per gli accoppiamenti è scegliere il tipo di calotta.
    Allora la calotta netta x calotta netta, può dare qualche buon soggetto, ma anche dei super calotta, quindi è consigliabile l’accoppiamento calotta netta x calotta spezzata o x senza calotta.
    • 3
  14. Antonio Papania ha aggiunto un messaggio nella discussione buon ceppo   

    Salve Novello, cominciamo con il dire che il Lizard e la razze di Canarini di forma e posizione lisci, maggiormente allevata e apprezzata.
    Come allevamento il Canarino Lizard, è identico a quelli degli altri Canarini.
    Ma è assolutamente necessaria, la conoscenza di genetica per selezionare un buon ceppo. Nell’allevamento occorre sempre procedere a rigorose selezioni che riguardano soprattutto la salute ed il vigore dei Canarini, con la bellezza.
    Una regola che va date è quella di non essere mai soddisfatti dei propri esemplari, ed consiglio di allevare poche coppie ma buone. Una delle regole che mi sento di consigliere è quella di non accoppiare due soggetti con lo stesso “difetto”, ma due soggetti entrambi con ottime caratteristiche.
    Il Canarino Lizard, non è difficile da allevare. La femmina è una eccellente madre ed il maschio è sia un buon riproduttore per molte femmine, sia, se lasciato in gabbia, un buon imbeccatore.
    Quindi non vi è alcun problema particolare nella riproduzione.
    Unica attenzione importante va riservata al fenomeno della deplumazione dei novelli perché, contrariamente alle altre razze, penne e piume ricrescono con irrimediabili aloni o schiarite bianche.
    • 3
  15. Antonio Papania ha aggiunto un topic in Foto & Video   

    Video LA FEDERAZIONE EUROPA ORNITOFILI (FEO) onlus
    LA FEDERAZIONE EUROPA ORNITOFILI (FEO) onlus è nata 9 anni fa per iniziativa di un gruppo di  allevatori lungimiranti, attenti alle esigenze degli ornitofili e dei volatili.
    Hanno coltivato questa PASSIONE senza farne mai un COMMERCIO grazie al fatto che hanno creduto nei valoro del pluralismo, del rispetto sono ancora qua ed attendono ognuno di voi, perchè CRESCERE e dare una SVOLTA all'ORNITOFILIA.
     
    BUONA VISIONE
     
     video zippato FEO.mpg
     
     
     
    • 10 risposte
    • 135 visite
  • advertisement_alt