esemplare di Astore

6 risposte in questa discussione

Inviato

Questo è un esemplare di Astore. Purtroppo in Europa la presenza della specie è in declino a causa del bracconaggio, della distribuzione illegale di esche avvelenate per l'uccisione di predatori, del prelievo di pulli dal nido per la falconeria e la distruzione dell'habitat.

 

5c1dda210301e_Questo__un_esemplare_di_As

                                                                           Fotografia di Francesco Mezzatesta.

a 6 persone è piace questo

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Inviato

E' una bellezza di rapace a cominciare dallo sguardo... tristissimo pensare ai predatori che muoiono avvelenati e sparati e rubati..l'uomo non è degno di vivere su questa terra ..

a 1 persona è piaciuto questo

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Inviato

Bellissimo ;)

a 1 persona è piaciuto questo

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Inviato

La natura è magnifica..... 

a 1 persona è piaciuto questo

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Inviato

:x  :x  :x

a 1 persona è piaciuto questo

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Inviato

Astore Accipiter gentilis. L’Astore è un rapace di medie dimensioni, il cui corpo può raggiungere i 46-53 cm, con un’apertura alare ampia (fino a 122 cm) che consente un potente battito durante il volo. La lunga coda lo agevola nel volo all’interno di intricate foreste. Si muove infatti agilmente tra gli alberi e sui campi, ed è dotato di una buona mobilità negli spazi ristretti. L’Astore è distribuito su Alpi e Prealpi ed Appennino: in Valsusa ogni coppia sembra occupare circa 30 Kmq. Nel nostro Paese l’Astore è prevalentemente sedentario e nidificante, migratore regolare e svernante. Abbastanza evidenti risultano le differenze di dimensione tra i due sessi. La femmina è di solito più grande, e può raggiungere, e superare, i 2 kg di peso. Il colore del piumaggio varia in base all’età. Gli esemplari adulti hanno parti superiori color marrone-grigiastro (o bruno-lavagna), si distinguono inoltre per le guance scure e il sopracciglio bianco, mentre le parti inferiori sono bianche con una bordatura laterale di colore marrone scuro. I due sessi hanno un piumaggio abbastanza simile, anche se i maschi adulti sono leggermente bluastri nella parte superiore e mostrano una coloritura del capo più ricca. I giovani della specie sono invece marroncini fino alla muta, e giallo chiaro, beige, arancio o salmone nella parte inferiore e caratterizzati da un piumaggio a righe o a gocce. La distribuzione delle coppie territoriali è legata alla presenza di aree idonee alla nidificazione poco soggette al disturbo antropico, alla ricchezza di boschi maturi e all’abbondanza di prede come Corvidi forestali (Ghiandaia e Nocciolaia), Columbidi, Picidi e Mammiferi (Lepri, Scoiattolo e Ghiro). Per collocare i nidi, gli astori preferiscono chiari e radure.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Devi essere un membro per lasciare un commento

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra community. È facile!


Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.


Accedi Ora

  • advertisement_alt