caldo torrido

10 risposte in questa discussione

Inviato

Ma il caldo torrido, rischia di fare morire per molti uccelli?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Inviato

Nel caso in cui la temperatura ambientale sia più elevata di quella ideale gli uccelli aumentano la termodispersione mantenendo il piumaggio il più possibile aderente al corpo ed allargando le ali in modo da esporre meglio le aree corporee meno coperte di piume. Il controllo della temperatura corporea funziona, ovviamente, fino a valori ambientali limite, oltre i quali gli uccelli possono soccombere. Cambiare spesso l'acqua, mantenere un umidità tra il 60-70 %, e stabulare in stanze con buon riciclo d'aria, aiuta il benessere animale e abbassa il rischio di colpi di calore oltre a diminuire problemi legati a virus che grazie a queste temperature sviluppano all'inverosimile, controllare spesso che non vi siano presenti zanzare all'interno delle voliere e nelle stanze, che possono essere veicolo di plasmodio di malaria, West nile virus e Usutu.

a 8 persone è piace questo

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Inviato

Infinitamente grazie ;)

a 1 persona è piaciuto questo

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Inviato

interessante.... grazie

a 1 persona è piaciuto questo

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Inviato

Ciao cari, voglio un consiglio una temperatura troppo elevata tra i circa 38° può creare problemi sulla riproduzione impedendo la entrata in amore dei fringillidi?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Inviato

Ciao Anna, se la temperatura è troppo alta come da te detto, crea problemi nella covata, perché più alta è la temperatura meno umidità c'è nell'aria. Ma, se vuoi allevare uccelli in questa realtà da te detta, quando inizia la riproduzione e cominciano le cove dovresti inumidire spesso le uova con un vaporizzatore, perchè allevando in quel abbiente perdesti molti pully per causa di scarsa umidità, rendendo il guscio troppo duro impedendo al pullo di romperlo.

a 8 persone è piace questo

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Inviato

Io penso che in queste condizioni. non ci sono molte probabilità di entrare in fase riproduttiva Anche perché, se ci dovrebbero entrare sarebbe molto dura!

a 9 persone è piace questo

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Inviato

Grazie a voi per il chiarimento 9_9

a 2 persone è piace questo

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Inviato

Anna ho spostato la discussione perché si parla di Fringillidi.

Come ho più volte citato è bene che la temperatura non deve essere inferiore ai 16° o 17°, il locale deve essere molto asciutto 45% - 50% di umidità.

Per quanto riguarda la schiusa occorre che nell'ambiente ci sia un 'umidità del 70- 75 %. Bisogna dire che l'eccesso di umidità favorisce malattie polmonari, la luce solare è molto importante, pertanto i locali di allevamento devono ricevere i raggi del sole quanto è più possibile, evitando l'esposizione diretta dalla gabbia.

La temperatura invernale non deve scendere sotto i 10°, e quella estiva non deve superare mai i 30°.

Salutoni e buon allevamento 

a 8 persone è piace questo

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Inviato

A si grazie Antonio. O.o

a 1 persona è piaciuto questo

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Devi essere un membro per lasciare un commento

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra community. È facile!


Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.


Accedi Ora

  • advertisement_alt