Coronavirus


22 risposte in questa discussione

Inviato

Il nostro stato di umore in questo momento difficile!

a 19 persone è piace questo

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Inviato

Noi tutto ok. Questa settimana sarà molto impegnativa e decisiva per capire  l’andamento di questa brutta situazione. Cerchiamo di essere positivi e sorridenti. Nutria mocci dell’affetto dei nostri cari, telefoniamo gli amici VERI.

a 1 persona è piaciuto questo

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Inviato

Uno se encuentra formulando pensamientos como destellos, cámara lenta pero destellos. Nos encontramos en ese estado de interdicción que solo en ciertas tardes de noviembre nos sorprendió como estudiantes de secundaria mirando al techo, los niños nunca vivirán este antiguo estado mental, nunca. Así que miras un punto sin significado, sin ubicación, más allá de la ventana, más allá del cielo ... y piensas en viajes nunca realizados, a la vida en el sentido de la Vida y el pasado y el amor inacabado. Es una fase imbuida sin lugares, sin tiempos y sin nada realmente enfocado. Mejor así. Quien nos habla, quien nos informa transmite conceptos de peligro y nos acosa con nociones. Fragmentado todo. Que tengas una buena vida.

a 1 persona è piaciuto questo

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Inviato

Caro presidente, noi stiamo bene siamo a casa, la gente fa solo polemiche è ottusa…… ignorante….. ma come si fa a non capire la gravità della situazione. Solo Dio ci può salvare.

a 1 persona è piaciuto questo

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Inviato

È la prima volta che nella storia della Repubblica Italiana viene adottata una misura di tale portata, che ha e avrà grosse conseguenze non solo sull’economia del Paese, ma anche sulla vita sociale di noi cittadini. Non posso negare che abbiamo tanta paura  la durata della quarantena, la paura di essersi contagiati e anche quella di poter contagiare gli altri, in particolare i famigliari, la noia, la frustrazione e l’essere privi di beni necessari, non solo alimentari o per la salute, ma anche immateriali, come quelli legati all’informazione. Insomma tanta paura però siamo qui……..

a 1 persona è piaciuto questo

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Inviato

Che dire, da diversi giorni, noi italiani e non solo stiamo vivendo una forma di isolamento forzato, a causa dell’emergenza coronavirus, una situazione già vissuta da Paesi come la Cina. Il problema è che quando era in Cina, tutti a dire STATE TRANQUILLI, NON VI SUCCEDERA’ NULLA, ECC……ECC…… Dopo qualche settimana, cominciamo a dire TUTTO ALLINCONTRARIO…… E oggi ci troviamo in questa situazione molto pressante particolarmente  in questo momento. Speriamo bene! Saluti Presidente.

a 1 persona è piaciuto questo

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Inviato

Questa situazione a portato tanti problemi come disturbi emotivi, depressione, stress, disturbi dell’umore, irritabilità, insonnia e segnali di disturbi da stress post-traumatico. Dico questo perche sento tanta gente che a questi disturbi. Vedo anche tanta gente che ride di questo. Più troppo l’ignaranza è un serio problema, ricordo a quuesta gente, che ci sono stati anche tantissimi morti, quindi SMETTETELA DI PARLARE INUTILMENTE……. E DI GIOCARE CON LE COSE SERIE.

a 1 persona è piaciuto questo

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Inviato

Le preoccupazioni sono tante, a pensarci mi trema il cuore, non nego a dire che provo una profonda tristezza. Hanno levato pure le funzioni religiose, nelle strade non c’è nessuno, ogni tanto si vede qualcuno obbligato dalle necessità, musei, mostre ed eventi tutti rinviati. Come si fa a non entrare in pausa…….. Mi sono sentita con amici della Cina, gli o detto vista la diffusione del COVID-19 siamo tutti a casa e quando usciamo per necessità tutti con la mascherina.  Loro mi dicono che in Cina indosso sempre la mascherina.   Ah gli o detto che qui in Italia nemmeno se ne trovano, loro mi dissero che da loro si trovano dappertutto, a differenza dall'Italia. Poi mi disse che una delle prime mosse del loro governo è stata bloccare gli speculatori di mascherine. Anzi mi dissero anche che da qualche giorno le vendono anche gli uffici postali, a poco prezzo. Infatti da loro il risultato c'è stato. Ma è meglio non approfondire troppo, nuoce alla pazienza.

a 1 persona è piaciuto questo

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Inviato

Non ho mai rimpianto tanto la decisione di non tenere in casa un televisore come in questi giorni. Tuttavia, dopo questi giorni che ti dicono in continuazione  di stare confinato in casa, senza mettere il naso fuori. Ma a dire il vero la vera seccatura di quello che chiamano “isolamento domestico fiduciario” per coronavirus è principalmente questo: l’assoluta incertezza. Una misura cautelativa che interessa tutti cittadini, volta a limitare la diffusione del virus isolando tra le mura domestiche chi è entrato in contatto diretto con una persona infetta. Attenzione non sto dicendo che non e giusto quello che viene continuamente detto STATE A CASA, ma voglio dire che lo potevano dire prima i SIGNORI POLITICI CHE CI GOVERNANO. Comunque detto questo, dico: Sperimo che tutto finisce al più presto, anche perché spero di no, ma ho l’impressione che sarà molto dura e lunga. E tutto questo è dovuto anche perché questo governo di INCOMPETENTI, non hanno saputo prendere le dovute decisioni. Questo è il mio parere!

a 1 persona è piaciuto questo

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Inviato

Caro presidente, noi per fortuna stiamo bene. Grazie per avere aperto questa discussione e bello poterci sentire. Tutti l’Italia è stata preda del coronavirus. La mia impressione sul coronavirus è proprio questa, l’impressione, la consapevolezza di una tensione nell’aria, come se l'intera città trattenesse il respiro. Ogni giorno ricevo messaggi da amici e famigliari preoccupati. “Stai bene?”. I miei genitori e mia sorella dovevano venirci a trovare fra due settimane, ma abbiamo deciso di non riprenotare. Un caloroso abbraccio a te Persidente e a tutti voi del forum FEO.

a 1 persona è piaciuto questo

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Inviato (modificato)

Quando volte in questo periodo mi sento triste mi affaccio alla finestra. Cerco un ' ombra, ma non la vedo e tutto deserto, poi dalla strada mi appare un uccello cerco di capire che uccello è vedo che è un passaro, lo quardo come si muove, come cerca mangiare, insomma come vive. La vita che grande dono, eppure con questa corona virus la vita a me sembra scopmarire giorno per giorno, per fortuna che ho questa bellissima passione dell’Ornitologia. Tante volte pensando a tutte queste persone che stanno morendo penso ma è mai possibile che la vita ci abbia riservato sentieri di spine? tante volte non posso crederci e non voglio crederci.Tantissime volte mi capita di volere vedere nelle volute nuvole di fumo l’ immagine della vita e della speranza e il mio cuore si riaccende, ma molte volte il mio cuore è gelando... Ma sono convinto che noi non dobbiamo fare in modo che il nostro cuore si geli, il nostro cuore deve essere un tumulto di emozioni. La nostra vita non può finire così, devo crederci, dobbioamo crederci. Scusi presidente se ho scritto questo, ma mi è venuto dal cuore.

Modificato da novello
a 1 persona è piaciuto questo

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Inviato


Carissimi amici, ho voluto aprire questa discussione proprio perchè essendo umani abbiamo bisogno di condividere non solo la nostra passione per l'ornitologia, ma anche il nostro stato d'animo, visto il momento epocale che stiamo vivendo.

Anche il condividere ci aiuta a superare ogni difficoltà.

Noi stiamo bene. Ma la preoccupazione è tanta.

Un abbraccio a tutti voi e alle vostre famiglie!

 

a 15 persone è piace questo

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Inviato

Io consiglio in questo periodo nero è fondamentale strutturare la giornata, dividere i tempi e gli spazi in base a schemi e ritmi, rassicurando in particolare i bambini. Questo periodo di semi-isolamento è troppo lungo per essere lasciato al caso, serve organizzazione del proprio tempo, con ampi margini dedicati non a semplici passatempi, ma alle proprie passioni personali e ai propri talenti.

a 1 persona è piaciuto questo

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Inviato (modificato)

Ce la faremo IO VOGLIO QUESTA VITTORIA. Grazie per il pensiero persidente…..

Modificato da Anna
a 1 persona è piaciuto questo

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Inviato

Buongiorno Presidente,  è una cosa molto triste, però in questo periodo di radicale cambiamento dello stile di vita quotidiano, a mio modo di vedere deve diventare anche un’opportunità per ripensare al nostro rapporto con le nostre passioni e con il cibo, e non solo una fonte di preoccupazioni. Io questo sto tentando di fare. Che il buon DIO ci aiuti!

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Inviato

Qu'ils le soient, mon esprit est encore il y a quelques semaines, il y aurait eu une file de travailleurs et de touristes attendant l'ouverture du restaurant à 12 heures. Maintenant, je regarde la porte derrière l'écran de mon ordinateur portable. L'un des vases situé à côté de l'entrée est tombé à cause du vent et de la pluie. Et il reste là, au sol, pendant une demi-heure. Personne n'entre, personne ne sort, personne ne peut remarquer qu'il est là. Salutations à vous tous de la part de FEO.

a 1 persona è piaciuto questo

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Inviato

Carissimo Presidente, che dire mai vista una cosa simile. In questi giorni segnati dal virus e molti e contrastanti sono i pensieri. Le città, sempre affollate e ricche di proposte culturali eccezionali in ogni luogo, oggi sono in silenzio.  Il silenzio di questi giorni mi è nuovo, tutto è diventato non facilmente raggiungibile anche il mio allevamento di Pappagalli, nelle citta cera  tanto rumore, tanta gente che si accompagnava, più vivace, la quotidianità della sua “ordinaria” vita. Mi sento con amici, di tutte le età, le preoccupazioni nazionali sono in tutti, non si fa altro che parlare di salute e di economia, se poi, sono le persone sono adulte anziane, si scambiano osservazioni su figli e nipoti oltre a consigli di buona vita. Il superamento della situazione contingente porterà un nuovo e più consapevole equilibrio di cui le città avvertivano già la necessità, città che, vi assicuro, sono unica anche in questo forzato silenzio. Un abbraccio a tutti.

a 1 persona è piaciuto questo

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Inviato

Devo dire che vivo in una società di MALATI. Vedo che i ragazzi colgono che si tratta di vacanza e tacciono pensierosi solo dinnanzi a partite di calcio senza spettatori; stadi vuoti, attività sportive ferme, gite cancellate. Si rabbuiano solo davanti ai compiti dati tramite il registro elettronico e restano perplessi quando gli si parla di lezioni a distanza, in differita. Ascoltano e non ascoltano il continuo fluire di dati e cifre, numeri, statistiche su chi si ammala, chi resta in terapia intensiva, chi guarisce, chi non ce la fa. Ma non c’è ne frega nulla, io su questo comportamento provo un grande schifo….. Poi vedi che si gira per le strade, da adulti, come strani figuri emersi dagli arresti domiciliari. Vedi che si va in libreria a sfogliare pagine. Poi si va per due passi in centro. E poi vedi che si fa la spesa mamme con i figli che imbustano e decidono: a pranzo faremo un pic nic in balcone. Mentre i ragazzi parlano e cincischiano e ridono, poi bisticciano a tratti e infine cambiano di umore.  E’ questa l’emenrgenza per queste persone……. Speriamo bene.

a 1 persona è piaciuto questo

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Inviato

Bei all dieser Ausdehnung der Zeit gibt es jedoch eine milde Tatsache. In all diesem Sinn von Tagen, langen Stunden. Alles ist langsam und fest und immer noch über unseren Köpfen. Das Leben ist weit weg; Es ist ein leeres Gebäude. Das gesellschaftliche Leben, die Welt, Freunde und Kollegen, der Alarm für die Glocke der ersten Stunde. Die Ampel der letzten Kreuzung. Die Leiter der Aktivitäten. Es ist alles alles andere. Und der Kopf folgt dieser Radstrecke in einer Veränderung, in einem leicht unmerklichen Krampf. Viel Glück….

a 1 persona è piaciuto questo

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Inviato

Ciao a tutti. Noi cerchiamo di continuiare a vivere normalmente. Facciamo la spesa con tranquillità, anche quando gli scaffali dei supermercati sono semivuoti. Camminiamo fino alla città alta per un aperitivo. Siamo sicuri che c’è la faremo…….

a 1 persona è piaciuto questo

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Inviato (modificato)

Scuole chiuse. Pare di vivere in una protratta convalescenza. C'è il lavoro da casa; con i figli a casa. C'è l'emergenza sanitaria e il premier Conte che dichiara l'Italia rossa. C'è il crollo produttivo, il turismo in ginocchio, il manufatturiero sfibrato, settori interi sospesi e minacciati. La crescita zero. Tutto aleggia sulle nostre teste, come il contagio e peggio del contagio. Tutti a dire che fanno la sua parte, e a dire che andra tutto bene. Ma cosa va bene..... NULLA..... Contribuisco a mantenere normale il clima cittadino. Se mi punge vaghezza di vedere litigare assessori, e altri politici per sentire dire delle CAZZATE. E poi dicono che non è il momento di fare POLEMICHE. Io la faccio la POLEMICA, che questo governo di INCOMPETENTI se ne vada a casa il più presto POSSIBILE...... Scusate ma era doveroso. Saluto tutti, ma un abbraccio particolare a tutto il direttivo FEO.

Modificato da amante dei pappagalli
a 1 persona è piaciuto questo

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Inviato

Sono stanco. E l'amarezza più grande è nel constatare come proprio coloro cui abbiamo delegato la nostra sicurezza, cura ed informazione stiano tradendo il loro mandato. Mandato Fiduciario, tra l'altro....... Non seguo più i "numeri". Seguo gli Eventi, nella consapevolezza che il Virus non sa leggere, e non si fermerà perchè una "legge" glielo vieta. Mi sono fatto l'idea che se "esploderà", questo virus lo farà all'improvviso e di "botto". Mi spiego meglio .... una "normale" epidemia virale cresce in modo costante seguendo una curva verso l'alto progressiva. Questo avviene per la natura "normale" dei virus, ovvero una trasmissibilità dovuta a fattori di incubazione conosciuti e stimabili, tale da poter addirittura calcolarne con buona approssimazione l'evolversi. In questo "caso" tali valori non sono stimabili con certezza in quanto non lo "conosciamo", in particolare la sua incubazione. In definitiva ci troviamo di fronte ad un Virus con alte capacità di sopravvivenza, latente o meno, che ne fanno un invasore "dormiente" quasi perfetto. Se diamo per assodata questa ipotesi, ci potremmo trovare di fronte alla sua manifestazione Sintomatica non in maniera graduale bensì improvvisa. Con conseguenze facilmente immaginabili ..... Collasso dei sistemi di contenimento e sanitari. Una sorta di migliaia di killer "in sonno" pronti a muoversi,poi, tutti insieme e contemporaneamente. In Cina le misure di quarantena sono state "possibili" grazie ad una popolazione disciplinata e "programmata" ad Obbedire. Ve la immaginate una forma di quarantena presso un CARA od un CIE ? Si, si ..... parlo proprio dei centri dove sono stipati i migranti.  Questo incompetente  Conte, che si trova li a governare senza il nostro consenzo, è una vergogna, poi cosa fa? applica il modello cinese anche da noi, quando è troppo tardi. cosa ha fatto questo governo di incompetenti ci ha messo una situazione molto difficile mettendo l’Italia in crisi. Non hanno saputo e continuono a non sapere gestire la situazione, sia a livello sanitario che economico e anche a livello individuale/familiare, tuttavia con una situazione "chiara" a tutti ed ad ogni "livello" ero, e rimango certo, che il tutto si sarebbe gestito, pur nella sua drammaticità. Avremmo certamente scontato nel breve o medio periodo un peso non indifferente, ma nella difficoltà le misure prese ci avrebbero permesso di contenere i danni, e limitato quelli collaterali. Non hanno fatto altro inizialmente di nascondere il diffondersi del virus contando sulla bassa letalità, sulla speranza che la primavera lo porti via, che gli interessati dagli effetti più gravi sulla salute interessino i più "deboli", che un vaccino arrivi presto o peggio che speri di "tirare a campare". Non lo sapevano i signori del governo che l'Italia è un paese anziano? L'Italia può tranquillamente curare anche quei "giovani" che soffrono di patologie croniche per le quali il nostro sistema sanitario riesce quotidianamente a fornire adeguata assistenza. L'Italia ha in sè ogni risorsa anche per affrontare "scossoni" più o meno gravi. Questo governo di INCAPACI ci ha rovitnato. Infatti oggi ci troviamo di botto di fronte al problema cresciuto a dismisura, che ci presenterà un CONTO impossibile da pagare. Soprattutto nel medio/lungo periodo. E cosa dicono TUTTO ANDRA BENE. Si tutto andrà bene infatti ogni giorno muoiono tantissime persone. Che si  VERGOGNI questo governo.  Questo è il governo che deve tutelare noi Italiani? Chiedono sacrifici a noi, e loro massa di INCOMPETENTI hanno  lasciato l’Italia allo sbando.  Mai avrei pensato che l’Italia potesse avvenire, queste conseguenze Impensabili. Ad oggi l'unica cura possibile è la PREVENZIONE ed il CONTENIMENTO della infezione, ma per farla ci vuole chiarezza di vedute e la capacità di prendere decisioni anche difficili ma di prenderle ADESSO. Non domani, ma OGGI. Buona riflessioni ........

a 1 persona è piaciuto questo

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Devi essere un membro per lasciare un commento

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra community. È facile!


Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.


Accedi Ora

  • advertisement_alt