becco di piombo testa grigia

18 risposte in questa discussione

Inviato

Concoscete il becco di piombo testa grigia, così se non erro si chiama….

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Inviato

Si lo conosco stiamo parlando del (Odontospiza caniceps). Questa specie è diffusa in Africa orientale, dal Corno d'Africa a sud fino alla Tanzania e ad est fino al Sudan meridionale e all'Uganda. Si tratta di un uccello dall'aspetto robusto, munito di un forte becco tozzo e conico, che mostra una caratteristica protuberanza verso la metà della porzione superiore alla quale la specie deve il proprio nome scientifico. La colorazione è arancio-rosato su petto, ventre, collo e dorso, bruno-olivacea su ali e coda (con tendenza a scurirsi sulle remiganti e sulle timoniere) e grigia su codione, sottocoda e testa, con una banda nera che dai lati del becco va all'occhio ed un caratteristico effetto perlato su guance e fronte, dato dai bordi più scuri delle singole penne di quest'area. Il becco è grigio-nerastro, più scuro sulla punta che alla base, gli occhi sono bruno-nerastri, le zampe sono di color carnicino-grigiastro. La femmina depone dalle 3 - 5 uova di colore bianco che cova alternandosi con il maschio. La cova dura 2 settimane, i piccoli lasciano il nido a 25 giorni di vita, e vengono svezzati tra 50 giorni dalla nascita. In Italia è poco conosciuto. Difficile capire il dimorfsmo sessuale, per capire i sessi e bene attendere i circa quatro mesi, quando i maschi iniziano a cantare, o si fa il sessaggio tramite endoscopia. Per avere una buona riproduzione con questi uccelli, bisogna fare attenzione a non farli ingrazssare, perché tendono facilmente ad ingrassare. Quindi è buono tenere las coppia in gabbie da 90 cm. I nidi sono quelli a casseta esterni, come materiale va messo a disposizione  fibra di cocco e pelo animale. Il periodo della  deposizione è ottobbre,  hanno una scarsa fecondazione ogni 5 uova, 2 feconde. Sarebbe bene usare le balie di passeri del giappone.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Inviato

Ma si possono riprodurre in purezza?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Inviato

Mi ricordo che anni fa un mio amico lo allevava e mi disse si che si riproducono,  ma si devono avere grandi voliere con piante e nascondigli.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Inviato

sai se in gabbie non si riproducono?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Inviato

Il mio amico sosteneva che in gabbia necessitano di balie, mi diceva che come balie si possono utilizzare sia i Passeri del Giappone che i Becchi d'argento.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Inviato

Ok Giulia, sull’alimentazione sai cosa va data?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Inviato

Come alimentazione va bene un misto per esotici, ma con più panico, il pastoncino va bene quello morbido con il 40% di proteine, non deve mandare le spighe di panico rosso, si possono dare anche le verdure,  come il centocchio. Durante il periodo riproduttivo, bisogna dare camole della farina, molto utili durante lo svezzamento.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Inviato

per farmi un’idea sai dirmi che semi preferiscono?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Inviato

Il panico rosso, panico giallo, chia.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Inviato

Ok. In che periodo va preparata una coppia per la riproduzione?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Inviato

A Setembre, in gabbie da 90 cm, dare acqua con multi vitaminicoe calcio per una setimana, perchè le femmine sono facilmente soggete a ritenzione dell'uovo.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Inviato

Benissimo grazie di tutto Giulia.

a 1 persona è piaciuto questo

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Inviato

Uccello molto interessante, domando, ma si possono ibridare?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Inviato

Mi ricordo che il mio amico non li ha mai Ibridati. Però mi diceva che l'ibridazione è possibile, tra loro e gli altri Estrildidi. Lui sosteneva che per otenere nuovamente mutazioni in questa specie, si deve lavorare ancora tantissimo.

a 1 persona è piaciuto questo

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Inviato

Grazie :ph34r:

a 1 persona è piaciuto questo

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Inviato

Benissimo grazie di tutto Giulia.

Figurati........ Buona serata! O.o

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Inviato

Non lo conoscevo.

a 1 persona è piaciuto questo

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Devi essere un membro per lasciare un commento

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra community. È facile!


Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.


Accedi Ora

  • advertisement_alt