canarino Norwich

14 risposte in questa discussione

Inviato

Ma il canarino Norwich è bellissimo, perché non ne parliamo?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Inviato

Der Moment, in dem sich die Vögel von der Mutter trennen, ist von Individuum zu Individuum unterschiedlich. Einige Vögel kommen aus dem Nest und können in ein paar Tagen autark sein, andere brauchen drei oder vier Tage. Wenn es keine Probleme gibt, die Kleinen mit zerrissenen Federn oder die Männchen mit Laster, lasse ich sie 28 Tage lang zusammen mit der Mutter. Die Jungen können bei ihr bleiben, auch wenn sie zum Nest zurückkehrt. Manchmal kann Canarina junge Menschen durch ein trennendes Drahtgeflecht ernähren. Für den Fall, dass eine Frau die Federn der Jungen zerreißt, binde ich einen Kampf an die Gitter, um sicherzustellen, dass sie davon abgelenkt wird. Das gleiche Ergebnis kann erzielt werden, indem das Nistmaterial in den Käfig gelegt wird. In einer Saison kann es vorkommen, dass sich zwei oder drei kleine Schalen auf Brust und Rücken befinden. Wenn dies im zeitigen Frühjahr geschieht, die Temperatur hoch genug gehalten und viel Aufmerksamkeit geschenkt wird, können neue Federn wieder wachsen. Nachdem das Baby auf den Ring gelegt wurde, sollte das Nest häufig überprüft werden, um rote Milbenläuse zu vermeiden. Wenn die Küken autark sind, halte ich sie jeden Tag einige Sekunden lang in meiner Hand, um sie sofort in den Käfig zu legen. Ich ziehe es vor, Familien zusammen zu halten, anstatt sie zu teilen. Das Ergebnis ist, dass die Kleinen beim Füttern das Beispiel ihrer älteren Begleiter nehmen. Manchmal habe ich einen kleinen Jungen beobachtet, der seinen Gefährten beibrachte, wie man sich selbst ernährt. In einem 3 Fuß langen Käfig halte ich normalerweise sechs Babys, die bis zum Ende des Anzugs zusammen bleiben. Nach der Mauser steckte ich jeden Vogel alleine in einen Käfig. Von diesem Moment an lerne ich meine Vögel kennen, indem ich sie am Anfang nur eine Minute lang streichle. Ich mache so die ganze Zeit der jugendlichen Mauser so weiter, auf diese Weise gewöhne ich mich auch an die Expositionsbedingungen. Vögel werden viel ruhiger und es wird auch einfacher sein, sie in der nächsten Brutzeit zu kontrollieren. Wenn die Weibchen die Jungen füttern, werden die Sitzstangen so niedrig wie möglich platziert. Wenn sich die Babys von der Mutter lösen und in andere Käfige gebracht werden, müssen spezielle Sitzstangen verwendet werden. Diese sollten nur auf einer Seite des Rostes angegriffen werden, damit sie mehr gefedert sind. Die Jungen, deren Beine in den ersten 5 bis 7 Lebenswochen sehr zerbrechlich sind, können den "gleitenden Daumen" oder den "steifen Daumen" entwickeln. Es ist daher darauf zu achten, dass die Sitzstangen weder dick noch zu steif sind. Die Färbung beginnt, wenn die Babys die siebte Lebenswoche erreichen. Zuerst beginnen wir mit einer schwachen Lösung, dann gehen wir mit der Zeit zu einer konzentrierteren über. Im Käfig müssen Sie immer Tintenfischknochen und einen Teelöffel Holzkohle haben. Letzteres ist ein ausgezeichnetes Mittel gegen gastroenterale Störungen.

a 9 persone è piace questo

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Inviato

IL CANARINO NORWICH.  La storia incomincia nella seconda metà del XVI° secolo. Questo Canarino a origini antiche, ma nella forma che oggi conosciamo è stato selezionato a partire dalla fine dell'Ottocento; il primo Norwich di taglia grande fu esposto in una mostra a Opswich nel 1887. Le caratteristiche principali della razza sono la forma. E' un Canarino di notevole taglia 16-17 Cm. Corto e tarchiato, con petto largo, profondo e tondeggiante, ha testa arrotondata e collo corto e grosso, come corte e robuste sono le ali e la coda. Si deve presentare con una posizione ad angolo di 45°. La colorazione è arancio: compatto negli intensi e diffuso nel colore di fondo nei brinati. Brillante e serico, il più uniforme possibile nell'intensità o nella brinatura, in ogni parte del corpo. Se il soggetto è colorato artificialmente la distribuzione del colore deve apparire uniforme senza chiazze di maggiore o minore intensità. La razza a temperamento docile e confidente ma non letargico. I giovani non sono particolarmente precoci ed hanno bisogno dell'assistenza dei genitori fino a 35 giorni circa d'età. Nell'accoppiamento è necessario sempre unire un soggetto brinato con una intenso, questo non solo per migliorare la qualità del piumaggio, ma anche per evitare l'eventuale insorgenza di lumps. Non è facile da allevare e necessita di un allevatore esperto per riprodursi con facilità. Consiglio di iniziare la colorazione artificiale alla ottava settimana di età. Ogni coppia e posta nella gabbia da cova, i 2 sessi separati da un divisorio. Se i 2 sessi si affiatano, il maschio ingurgita del cibo alla femmina attraverso le sbarre. A questo punto si leva il divisorio per un paio di ore osservando la coppia, se l'affiatamento e bene avviato, avviene l'accoppiamento; se invece litigano, significa che la coppia non ha ragiunto la forma amorosa o non hanno ancora familiarizzato. A questo punto consiglio di continuare a tenerli separati a intervalli di ore fino a quando la coppia non comincia a costruire il nido. Quindi mettere il nido e il materiale per costruire il nido. N.B: Se una femmina depone uova chiare, bisogna lasciargliele covare ugualmente per almeno 10 giorni, questo per non provocare squilibri ormonici che potrebbero compromettere la successiva covata. Passato questo periodo, si toglie il nido per alcuni gg. in modo che entrano in funzione gli ormani degli accoppiamenti e si riprende il contatto col maschio, facendo come la prima covata. Consiglio durante l'incubazione di allontanare il maschio. Un pizzico di sale di Epson nell'acqua da bere è necessario per tenere pulito l'intestino della femmina. Dopo che avviene la schiusa i nidiacei possono stare anche 20 ore senza mangiare. Quando si schiudono le uova la femmina non imbecca adeguatamente i nidiacei, questi devono essere posti in altri nidi. Se questo non è possibile si devono imbeccare a mano. Il momento in cui i giovani vengono separati dalla madre varia da soggetto a soggetto. alcuni individui dopo 2-3 gg. usciti dal nido, già mangiano da soli, altri hanno bisogno 4-6 gg. Se la madre non tira loro le penne per la costruzione del nido nuovo, e il padre non è aggressivo verso la prole, allora i giovani si possono lasciare con la madre anche fino all'età di 28 gg. Se invece la madre tende a spiumare i figli, allora si pone del materiale da nido, per distrarla se questo non è sufficiente, allora si metterà il divisorio in modo che la madre e il padre possano nutrire i giovani attraverso i fili di ferro, fino a quando si alimenteranno da soli per metterli nell'apposita gabbie. L'alimentazione colorante deve iniziare quando i giovani hanno raggiunto la settima settimana di età. Con dosaggi inizialmente molto bassi, incrementando le dosi gradualmente nel tempo. Nella gabbia ci siano sempre grit, osso di seppia, carbone vegetale e sabbia sterelizzata. Alimentazione a base di Pastone senza uovo nei mesi più caldi, verdure, mela, miscela di semi di ottima qualità, vitamine e aminoacidi nell'acqua da bere.

a 11 persone è piace questo

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Inviato

V. R. W.Vielen Dank für die zahlreichen Erklärungen

Grazie Fanello, per le abbondanti delucidazioni…….

a 1 persona è piaciuto questo

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Inviato

norwich.thumb.jpg.79af96aa0ce855b7840ac8 Ciao vorrei sapere visto che ho un mio cugino che ha due femmine di Norwich intenzo e brinate. Si è procurato un maschio intenso, e consigliabile intenso per intenso, per l’accoppiamento, o e' sconsigliato?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Inviato

L'intenso è un fattore dominante come lo è la corona e il fattore ardesia, accoppiare 2 fattori dominanti tra loro è sconsigliato.

a 3 persone è piace questo

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Inviato

Grazie, allora gli dico di desistere, un abnbraccio.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Inviato

Allora domanda che già volevo fare un paio di giorni fa. Ma secondo voi andare molto stretti con gli accoppiamenti dei Norwich, na bene? Perché secondo me và a discapito della taglia riducendola troppo in questa  bellissima razza, con accoppiamenti molto stretti di sangue.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Inviato

 Per me la consanguineità è quella che ti seleziona il ceppo e soprattutto ti fa capire se un soggetto è un buon riproduttore oppure no, così facendo non si avranno problemi di taglia, può capitare però a volte di accoppiare quello che piace ma la linea di pensiero deve essere parallela alla consanguineità.

a 1 persona è piaciuto questo

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Inviato

Ma, a mio modo di vedere si può accoppiare tranquillamente  madre per figlio e padre per figlia, la cosa inportante è non andare mai oltre perchè altrimenti diminuirei la taglia.

a 1 persona è piaciuto questo

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Inviato (modificato)

Quindi siamo sulla stessa linea di pensiero, ma se accoppi padre x figlia non sempre lo puoi fare, dato che non credo accoppi intenso x intenso, vuol dire che accoppi anche figlio/fratello x madre?

 

Un’altra cosa. La colorazione artificiale rende un pochino di più il norwich vistoso, ma per me è inutile, dato che non sono canarini a fattore rosso, è più bello un giallo di un arancio, o un verde di un bronzo, però spesso sento dire che molti sono costretti a colorarli perchè in mostra se no a confronto di quelli colorati farebbero meno figura. Che colorazione consigliate?

Modificato da Haemorhous mexicanus

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Inviato

10g di carofil per 950 g di pastoncino il rimanente dei 40 grammi si può usare in integratori, sopratutto per esempio nel lievito di birra.

a 6 persone è piace questo

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Inviato

Consiglio per non avere colorazione mattone, di non usare la cantaxantina. Volendo nel restante 50g si può usare anche la Spirulina.

a 6 persone è piace questo

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Inviato

Grazie ;)

a 1 persona è piaciuto questo

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Devi essere un membro per lasciare un commento

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra community. È facile!


Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.


Accedi Ora

  • advertisement_alt