• Amministratore
  •  
    Qui puoi scrivere tutte le notizie avvenute
     

Leucosticte atrata fanello nero-rosato.

Cardellini, verdoni, ciuffolotti, lucherini, organetti, ecc...

Moderatori: Ondulato, Mario.dg83, Antonio P., GiuseppeMicali, MARIO 51

Rispondi
Avatar utente
Appassionato
Messaggi: 120
Iscritto il: gio mar 18, 2021 12:10 pm

Leucosticte atrata fanello nero-rosato.

Messaggio da Appassionato »

Leucosticte atrata

fanello nero-rosato.

Questi uccelli sono prettamente diurni e gregari, ed all'infuori del periodo degli amori si spostano in stormi anche numericamente consistenti, spesso in associazione con altre specie, come gli affini fanello rosato testa grigia coi quali sono noti anche casi di [ibridazione]. I vari esemplari si tengono in contatto costante fra loro tramite richiami ronzanti, e passano la maggior parte della giornata al suolo alla ricerca di cibo.

La dieta di questi uccelletti è essenzialmente [granivora] essi si nutrono perlopiù di semi e granaglie, oltre che di germogli e boccioli reperiti scandagliando le nevi in via di scioglimento e sporadicamente anche di piccoli insetti.

La stagione riproduttiva si estende fra giugno e agosto: si tratta di uccelli rigidamente monogami, con i maschi che si dimostrano molto protettivi riguardo alla propria compagna durante il periodo degli amori.

Il nido viene ubicato in aree isolate, come spaccature della roccia, burroni, e miniere abbandonate: esso ha forma a coppa ed è costruito dalla sola femmina, che si serve di steli d'erba e rametti per edificare la struttura esterna e di pelame e piumino per foderare l'interno. I nidi sono solitari o posti a una certa distanza fra loro: ambedue i "partner" si occupano di scacciare energicamente eventuali intrusi che si azzardassero ad avvicinarsi troppo.
Le uova, in numero di 3-6, vengono covate dalla sola femmina, col maschio che stazione di guardia nei pressi del nido e si occupa di trovare il cibo per sé e la compagna: la cova dura circa due settimane, mentre i "pulli" (ciechi ed implumi alla schiusa) vengono accuditi da ambedue genitori, che li imbeccano generosamente con semi ed insetti rigurgitati, per circa tre settimane, al termine delle quali sono pronti per l'involo, sebbene tendano a rimanere ancora per qualche giorno nei pressi del nido prima di disperdersi. Ciascuna coppia porta avanti solitamente una singola covata per ciascuna stagione riproduttiva.


14 11 78

Avatar utente
Anna
Messaggi: 138
Iscritto il: lun apr 05, 2021 2:39 pm

Re: Leucosticte atrata fanello nero-rosato.

Messaggio da Anna »

Siiiiii. Anno calotta e scaglie....bellissimi...
56 59 63 35 26

Avatar utente
Piero
Messaggi: 156
Iscritto il: gio mar 18, 2021 12:16 pm

Re: Leucosticte atrata fanello nero-rosato.

Messaggio da Piero »

Sono bellissimi..
36 50 40 57

Avatar utente
Haemorhous Mexicanus
Messaggi: 90
Iscritto il: lun mag 24, 2021 9:25 pm

Re: Leucosticte atrata fanello nero-rosato.

Messaggio da Haemorhous Mexicanus »

Quando li vidi la prima volta devo dire che erano veramente meravigliosi...
212 213 64

Rispondi