• Amministratore
  •  
    Qui puoi scrivere tutte le notizie avvenute
     

Il frosone alibianche (Mycerobas carnipes Hodgson)

Capodarcus, cardinalini, beccogrossi americani, ecc...

Moderatori: Ondulato, Mario.dg83, Antonio P., GiuseppeMicali

Rispondi
Avatar utente
Presidente FEO O.
Site Admin
Messaggi: 887
Iscritto il: mer mar 17, 2021 11:27 am

Il frosone alibianche (Mycerobas carnipes Hodgson)

Messaggio da Presidente FEO O. »

Mycerobas carnipes
Il frosone alibianche (Mycerobas carnipes Hodgson, 1836)
è un uccello passeriforme della famiglia dei Fringillidi

Se ne conoscono tre sottospecie:
-Mycerobas carnipes carnipes Hodgson, 1836, diffusa dall'Afghanistan attraverso l'altopiano del Tibet e l'Himalaya fino alla Cina centrale;
-Mycerobas carnipes merzbacheri Schalow, 1908, diffusa in Asia Centrale ed in Cina nord-occidentale;
-Mycerobas carnipes speculigerus Brandt, 1841, diffusa dall'Iran nord-orientale al Pakistan settentrionale.
Questa specie è diffusa dall'Iran nord-orientale attraverso l'Himalaya e l'altopiano del Tibet fino alla Mongolia meridionale.
Il frosone alibianche è un abitatore delle foreste d'alta quota: lo si trova con maggiore frequenza fra i 2500 ed i 4000 m, solitamente associato al ginepro. Ad altitudini 1900-2500 m in Talasskiy Alatau, e 2200-3000 m in Zailiyskiy Alatau. In caso di dispersione e svernamento, le cinture di montagna più basse e le montagne xerofitiche con melo, biancospino, boschetti di rose canine
Misura fra i 21 ed i 23 cm di lunghezza, per un'apertura alare di 25–30 cm ed un peso di 48-60 g.
Il frosone alibianche è un uccello schivo e solitario all'infuori del periodo degli amori: tuttavia, non è raro osservarne piccoli gruppi nei pressi di fonti di cibo o di acqua.
Questi uccelli si nutrono soprattutto di semi di ginepro, che cresce abbondante nelle aree montane, anche al di sopra della linea degli alberi. Possono tuttavia mangiare praticamente qualsiasi tipo di seme, non avendo problemi ad aver ragione dell'involucro in virtù del robusto becco e della poderosa muscolatura ad esso associata.
Nella loro dieta sono compresi anche altri cibi di origine vegetale, come germogli e bacche, mentre è più raro che questi uccelli si nutrano di invertebrati: questi ultimi vengono predati in special modo durante la stagione delle cove, quando si rende necessario un surplus di energia per compensare gli sforzi riproduttivi e per far fronte all'elevata richiesta nutritiva dei nidiacei.
La stagione riproduttiva inizia a primavera inoltrata: la femmina si occupa da sola della costruzione del nido (una coppa di rametti intrecciati foderata all'interno di erba e materiale soffice, posta nel folto della vegetazione) e della cova delle 3-5 uova che vengono deposte, col maschio che le procura il cibo durante questa operazione che dura 13-15 giorni. I piccoli vengono imbeccati da entrambi i genitori e s'involano generalmente a 22-25 giorni dalla schiusa, ma tendono a rimanere coi genitori per altre due o tre settimane.
White-winged Grosbeak _ Арчовый дубонос _ Mycerobas carnipes.mp4
Allegati
images3WT7YN8K.jpg
images3WT7YN8K.jpg (14.17 KiB) Visto 522 volte
images1Y39Z1L2.jpg
images1Y39Z1L2.jpg (11.42 KiB) Visto 522 volte


Immagine Immagine

Rispondi