• Amministratore
  •  
    Qui puoi scrivere tutte le notizie avvenute
     

Canarini da Canto

I Canarini da Canto Harzer o Roller, Malinois, Timbrado

Moderatori: Ondulato, Mario.dg83, Antonio P., GiuseppeMicali

Rispondi
Avatar utente
Presidente FEO O.
Site Admin
Messaggi: 887
Iscritto il: mer mar 17, 2021 11:27 am

Canarini da Canto

Messaggio da Presidente FEO O. »

Questa discussione è stata presa dal vecchio Forum della FEO.


Canarini da Canto: Negli anni l'uomo ha selezionato specie di Canarini capaci di produrre canti melodiosi. Sono Canarini robusti. Insegnare questi canarini a cantare il bel canto è una cosa che l'uccello deve esprimere prima di eseguirla. II maschio giovane viene isolato dagli altri, per evitare che il suo canto venga contaminato con suoni estranei. L'animale selezionato poi deve essere affidato ad un MAESTRO DI CANTO deve il giovane deve apprendere le melodie dal MAESTRO, messo in un armadio scuola. Bisogna insegnare le giuste melodie di canto a almeno 3 esemplari alla volta, aumentando progressivamente le ore di buio delle gabbie in cui sono messi. Nelle ore di luce e bene che vi sia un contatto visivo con il MAESTRO affinchè l'apprendimento dia i suoi frutti. E' avvenga che il giovane superi il MAESTRO, molte volte questo accade.
Allegati
stamm-harzer.jpg


Immagine Immagine

Avatar utente
Novella
Messaggi: 27
Iscritto il: dom mag 09, 2021 7:13 pm

Re: Canarini da Canto

Messaggio da Novella »

Argomento interessante. Ma quali sono i principi per l’insegnamento e apprendimento?
242 234 215 67 60

Avatar utente
Gigi
Messaggi: 34
Iscritto il: mar apr 27, 2021 10:11 pm

Re: Canarini da Canto

Messaggio da Gigi »

A) conoscere la situazione come la qualità del ceppo dei vari canarini allievi, il precedente curriculum formativo, le loro capacità di base, la disponibilità dei maestri cantori. B) definire il termini il più possibile espliciti e univoci qualè il risultato che si intende perseguire. C) operare una scelta consapevole di contenuti e mezzi per l’insegnamento ed apprendimento. D) mettere a punto opportume strategie di verifica e di recupero le quali consentano di rendere flessibile ed adeguata alle esigenze dei singolo allievi. Ogni tentativo di riqualificazione della ditattica dovrà partire una esatta definizione dell’insieme degli elementi che caratterizzano la situazione educativa. Per fare questo bisogna conoscerle e molto essenziale per disporre di termini di confronto obiettivi. L’informazione deve essere registrata, soprattutto nel conesto familiare. Devono essere quantificarte e qualificate la condizione canora dei familiari degli allievi. Poi i livelli di istruzione di questi ultimi. Poi le condizioni igenico sanitarie, ecc….. nelle variabili scolastiche entrano tutti questi elementi che caratterizzano la situazione scolastica ed il modo in cui essa si evolve. La produttività della scuola si configura sull’evoluzione del gruppo di variabili relative agli allievi, quindi stiamo parlando di variabili socio effettive: esse comprendono la precisazione degli atteggiamenti dei soggetti educativi nei confronti della scuola, la descrizione del comportamento dinamico interattivo degli allievi, le preferenze e gli interessi individuali rispetto ai contenuti curricolari. Variabili attitudinali: bisogna che i dati attitudinali siano considerati alla stregua di indicazioni di partenza. Essendo accompagnati dai risultati di osservazione relative agli approcci cognitivi dei discelti, alla loro preferenza per determinare forme di apprendimento. Variabili curricolari: indispensabile all’organizazione dell’attività di apprendimento. L’obbiettivo deve essere specifico, esso deve corrispondere ad una prestazione , cioè ad un tratto del comportamento che l’allievo è in grado di manifestare.
103 102 100

Avatar utente
Novella
Messaggi: 27
Iscritto il: dom mag 09, 2021 7:13 pm

Re: Canarini da Canto

Messaggio da Novella »

Grazie, devo dire che è un argomento molto complicato ma sempre affascinante…..
242 234 215 67 60

Rispondi