• Amministratore
  •  
    Qui puoi scrivere tutte le notizie avvenute
     

Tortora dal collare

Altri volatili non elencati

Moderatori: Ondulato, Mario.dg83, Antonio P., GiuseppeMicali

Rispondi
Avatar utente
Anna
Messaggi: 33
Iscritto il: lun apr 05, 2021 2:39 pm

Tortora dal collare

Messaggio da Anna »

Voglio domandare ma un columbiforme selvatico, diventato domestico, può facilmente essere allevato e addomesticato?poi sono facili allevarli?
Allegati
tortora dal collare.jpg


56 59 63 35 26

Avatar utente
Massimo
Messaggi: 32
Iscritto il: lun apr 26, 2021 10:24 pm

Re: Tortora dal collare

Messaggio da Massimo »

Io ho allevato la tortara del collare e non solo. Volgalmente detto colombo, la tortora dal collare spesso si lascia avvicinare dall’uomo nei giardini delle case, sui barconi. Non teme gli umani anzi ne sfrutta la vicinanza per mettersi al sicuro da alcuni suoi predatori naturali. È di origine Asiatica e dall’inizio del 900 ha cominciato a colonizzare in Europa in maniera costante e progressiva. A una taglia di circa 26/28 cm, un peso di circa 150/180 gr, e una apertura alare di 44/47 cm, la tortora è piuttosto robbusto. Non c’è dimorfismo sessuale evidente, i soggetti immaturi sono simili agli adulti, leggermente ridotti di taglia, con il becco più leggero e sono privi del collarino che compare a prima muta. Nel periodo di corteggiamento soprattutto i maschi si fanno sentire molto, ripetendo il suo richiamo segue la compagna in ogni spostamento. La femmina depone 2 uova di colore bianche, che vengono covate a turno con il maschio, per circa 16 giorni. Le coppie di tortore restano unite a lungo spesso per tutta la vita avendo una relazione di coppia molto stretta. Nati i piccoli i primi giorni vengono alimentati con una sostanza grassa detta latte di tortora. I piccoli sono in grado di fare i primi passi fuori dal nido a circa 3 o 4 settimane, essendo autonomi a 40 giorni. Ogno coppia può portare a termine massimo 4 nidiate per stagione riproduttiva, che solitamente va da marzo a settembre. Si nutre di granaglie, bacche, frutta e verdura. Allevamento il cattività, può essere facilmente allevata in voliere esterne le dimenzioni devono essere di almeno cm 150 x 80 x 200h, per la riproduzione in un angolo riparato si mette una cassatta a base quadrata di cm 18 di lato, con un bordo di cm 6 dove le tortore si possono preparare per la riproduzione ammassando il materiale da imbottitura, bisogna fornire fieno, erba secca, yuta, e altro.
90 88 67 66

Avatar utente
Anna
Messaggi: 33
Iscritto il: lun apr 05, 2021 2:39 pm

Re: Tortora dal collare

Messaggio da Anna »

ma come alimentazione si possono dare i semi secchi?
56 59 63 35 26

Avatar utente
Massimo
Messaggi: 32
Iscritto il: lun apr 26, 2021 10:24 pm

Re: Tortora dal collare

Messaggio da Massimo »

si può dare frumento, mais spaccato, miglio, scagliola, avena decorticata e risone verde. Bacche, sementi lessate, patè per insettivori. Per nutrire i piccoli si può dare frumento scagliola e miglio ammollato e insetti.
90 88 67 66

Avatar utente
Anna
Messaggi: 33
Iscritto il: lun apr 05, 2021 2:39 pm

Re: Tortora dal collare

Messaggio da Anna »

grazie Massimo.
56 59 63 35 26

Rispondi