• Amministratore
  •  
    Qui puoi scrivere tutte le notizie avvenute
     

Strage di passeri....

Qui si possono mettere tutte le discussioni del nostro hobby che servono per migliorare e tutelare il mondo dell'ornitofilia.....

Moderatori: Ondulato, Mario.dg83, Antonio P., GiuseppeMicali, MARIO 51

Rispondi
Avatar utente
Gigi
Messaggi: 97
Iscritto il: mar apr 27, 2021 10:11 pm

Strage di passeri....

Messaggio da Gigi »

Strage di passeri, se continuiamo così tra poco non sentiremo più il canto di alcuni tra gli uccelli più belli e diffusi d’Europa


Un nuovo studio rivela un massiccio declino in una delle specie di uccelli un tempo più comuni in Europa, che ha visto dimezzare la propria popolazione dagli anni ’80 ad oggi

Ci sono 247 milioni di passeri domestici in meno in Europa rispetto al 1980, secondo un nuovo studio: uno degli uccelli un tempo più comuni e diffusi sul continente si sta avviando lentamente all’estinzione. Il passero domestico non è l’unico uccello europeo a vivere questo triste destino: negli ultimi quattro decenni si è assistiti alla scomparsa di un sesto degli uccelli – una perdita di quasi 600 milioni di esemplari. Fra le specie più colpite da questa estinzione ci sono la cutrettola gialla (97 milioni di esemplari in meno), lo storno (75 milioni in meno) e l’allodola (68 milioni di uccelli in meno). Lo studio ha analizzato i dati relativi a 378 delle 445 specie di uccelli nativi dell’Unione Europea e del Regno Unito, osservando che il declino degli uccelli è passato dal 17% al 19% nel periodo compreso fra il 1980 e il 2017. Il declino nella popolazione degli uccelli è particolarmente evidente fra quelle specie che vivono in aree coltivate.

Quella del passero domestico è la specie che ha subito le perdite maggiori, arrivando a perdere quasi metà della sua popolazione – mentre il suo parente più vicino, il passero mattugio, ha visto la perdita di più di 30 milioni di esemplari. Entrambe le specie si stanno estinguendo a causa dei cambiamenti nelle pratiche di coltivazione, ma il passero domestico risulta sparito anche dai cieli di molte città per ragioni che gli scienziati non sono riusciti ancora a comprendere – ma che probabilmente includono la scarsezza di cibo, l’inquinamento e malattie come la malaria aviaria.

Le tecniche di agricoltura intensiva stanno provocando la distruzione degli ecosistemi e la perdita dell’habitat per molti insetti, che rappresentano il “cibo” di numerose specie di uccelli migratori – come il lui grosso o la cutrettola gialla. Anche uccelli chionidi come pavoncelle e piviere hanno visto un declino nella loro popolazione.

Speriamo che il nostro studio sia un riflettore che illumini la tangibile minaccia dell’estinzione degli uccelli – dichiara Fiona Burns, autrice dello studio. – Abbiamo bisogno di un’azione trasformativa dell’intera società per contrastare la crisi climatica: questo significa aumentare gli effetti dell’agricoltura sostenibile, proteggere le specie a rischio, praticare allevamento e pesca sostenibili, creare una rete di protezione degli animali.

Per fortuna, non tutte le specie di uccelli stanno assistendo al loro declino: 203 delle 378 specie studiate hanno addirittura visto un aumento della loro popolazione – fra queste la capinera, il merlo, il cardellino e il colombaccio. Gli esemplari di 11 specie sono più che raddoppiati dal 1980 (fra essi ricordiamo l’aquila dalla coda bianca, il falco pellegrino e la poiana comuna) – anche se, trattandosi si specie già rare, la loro popolazione resta ancora limitata.


103 102 100

Avatar utente
Pappagallo
Messaggi: 46
Iscritto il: mer mag 12, 2021 9:22 pm

Re: Strage di passeri....

Messaggio da Pappagallo »

Sono anni che lo dico.
Dopo la 157/92 hanno usato semi trattati con sterilizzati per proteggere le coltivazioni dagli uccelli.
239 238 67 54

39 24 23 25

22

Avatar utente
Massimo
Messaggi: 81
Iscritto il: lun apr 26, 2021 10:24 pm

Re: Strage di passeri....

Messaggio da Massimo »

Gli uccelli svolgono nell'atmosfera e nell'organismo agricolo qualcosa che di per se l'uomo non è capace di fare; ad esempio le mucche che mangiano la cellulosa senza problemi, gli animali dall'allevamento mangiano ciò che per l'uomo è scarto (fieno), ad esempio il lombrico mangia sostanze in marcescenza, ciò che per l'uomo è veleno, e ci elargisce concime. Si potrebbero fare molti esempi.
Gli uccelli possono mangiare nella Natura anche semi che per l'uomo sono velenosissimi senza alcuni problemi. Ma gli uccelli lavorano ad un gradino superiore e mangiano sostanze omeopatiche dall'aria fortemente velenose per l'uomo e gli animali (spiritualizzando la materia) e rendendola digeribile. La mancanza prolungata degli uccelli crea un vuoto biologico- spirituale, successivamente aumentano nell'aria e nel suolo le sostanze tossiche e conseguentemente nelle piante, poi dalle piante al cibo; la presenza di sostanze finissime ma velenosissime nel cibo potrebbe provocare difficoltà digestive, ma soprattutto potrebbe provocare l'aumento del mal di testa, che non riguarderà solo alcuni sfortunati ma potranno essere mal di testa di massa, o intossicazioni di massa diffusa in alcune aree della terra. Giammai allora in futuro si penserà che il fattore scatenate potrà essere la mancanza dei volatili. Gli uccelli contribuiscono indirettamente alla nostra salute fisica. Senza di loro non si può stare.
90 88 67 66

Avatar utente
Giulia
Messaggi: 39
Iscritto il: sab ott 16, 2021 10:06 pm

Re: Strage di passeri....

Messaggio da Giulia »

Gli uccellini sanno dove trovare il cibo senza che altri uccelli li informino e mangiano solo cibo necessario alla sopravvivenza.

L'uomo, che sembra essere il più evoluto di tutta la creazione, è l'unico essere vivente che mette tutti i tipi di veleno dentro l'organismo consapevolmente e senza prioritaria necessità.

Boh, qualcosa non torna 🤐
211 50 30

Avatar utente
Toto23
Messaggi: 56
Iscritto il: mar mag 11, 2021 10:08 pm

Re: Strage di passeri....

Messaggio da Toto23 »

Ogni tanto qualcuno lo ricorda ma la maggior parte di chi dovrebbe intervenire continua a fare finta di niente.
Loro cioè coloro che possono fare qualcosa per cambiare questa situazione credono che le persone siano dei cretini, tutto questo è assolutamente ingiusto.... Questi sono abusi. Ma loro si definiscono democratici!
242 211 103 30 77

Rispondi